Pre Sesa vs Pallacanestro Milano 1958, Zecchini: "Siamo corti ma motivatissimi", Petitti: "Vendicare la sconfitta dell'andata"

E' andato in scena ieri sera, a “Minors Takeover” (su Radio 5.9) il pre Sesa Sustinente vs Pallacanestro Milano 1958.

Paolo Zecchini (coach Sesa): “Siamo reduci da una prestazione di livello in casa di una Prevalle nata per lottare immediatamente al vertice della Serie CGold. Una gara di grande livello, nonostante l’atavica emergenza numerica che ci attanaglia, che ci fa ben sperare in vista dello scontro diretto casalingo contro la Pallacanestro Milano. Ci giochiamo davvero tanto, davanti al nostro pubblico, affrontando una squadra che nel girone di andata siamo stati in grado di andare a battere sul suo campo. E’ una squadra simile a Prevalle: un giusto mix fra esordienti e giocatori esperti che ama correre e sa scegliere bene i tempi di gioco. Una squadra molto forte a rimbalzo che vorrà provare a giocarla sul fisico. Il problema infortuni ci attanaglia da inizio stagione: noi andiamo avanti, lavoriamo a testa bassa e siamo fiduciosi su un lavoro della società che, a partire da Gennaio, sono certo rimpolperà il roster dandomi la possibilità di avere più scelte durante i 40’.

Fabio Ferrari (Ala Sesa): “A Prevalle abbiamo dimostrato che la qualità e la voglia di vincere non ci mancano. E’ una stagione molto particolare che tuttavia sta dando possibilità a giovani come me e Lanza di avere un certo minutaggio dandoci la possibilità di dimostrare di valere la prima squadra. Contro Milano la panchina non sarà un alibi ma dovremo cercare ad ogni costo di trovare una vittoria in chiave posizionamento play out. Vincere darebbe una grande iniezione di fiducia e uno slancio notevole nella corsa alla permanenza alla Serie C Gold. Speriamo in un pubblico caldo per provare a regalarci un Natale sereno”.

Romano Petitti (coach Pall. Milano 1958): “Quella di Sustinente sarà una sfida delicata per entrambe le squadre. Siamo compagini ormai destinate ai play out e questi punti saranno fondamentali in merito alla seconda fase. Nella gara del girone d’andata la voglia del Sesa fu decisiva ai fini del risultato finale. Difesa e rimbalzi saranno la chiave della gara: loro hanno rotazioni più corte ma sono in una fase di crescita e vorranno cogliere la seconda vittoria stagionale davanti al pubblico amico. Noi siamo in salute: abbiamo sprecato a Lumezzane la possibilità di prenderci uno scalpo notevole ma l’attenzione e la concentrazione sono tutti ormai volti alla sfida di sabato in un palazzetto che si preannuncia caldo e vicino alla propria squadra”.