Sesa Sustinente vs Pallacanestro Milano 1958: sfida salvezza da non sbagliare al "Bruno Fattori"

E' una partita importante quella che i falchi giocheranno sabato, alle 21, al PalaSusty contro la Pallacanestro Milano 1958: si gioca per due punti importanti non solo per la classifica dell'attuale "regular season" (Milano è a quota 6, il Sesa a 4) ma soprattutto perchè, nella seconda fase "a orologio", le squadre giocheranno un girone all'italiana contro le sole squadre che, insieme a loro, saranno state ammesse ai playoff o playout.
 
In questa seconda fase, si partirà da una classifica iniziale fatta dai punti ottenuti nell'attuale calendario contro le squadre ammesse allo stesso girone. Poichè al 99% sia Milano che Sustinente giocheranno i playout, è importante per ambedue le squadre vincere questa partita per avere già due punti in più nel successivo girone "a orologio". Sistema complicato, ma questo è.
All'andata, Sustinente ottenne a Milano l'unica vittoria esterna fino a qui conquistata, con una gran rimonta nel terzo quarto. Pallacanestro Milano 1958 ha avuto un fuoco di fiamma a metà del girone di andata, con due vittorie consecutive, tornando poi al rendimento mostrato ad inizio stagione, che parla di una squadra con molti punti nelle mani ma dalla difesa non impenetrabile, e con la tendenza a "mollare" man mano che la partita procede.
Il Sesa è in un momento molto particolare: fuori rosa Monzardo e Filic, infortunati Doddi e Ghidoli, la squadra dovrà giocoforza combattere con solo 8 giocatori. Contro Prevalle si è vista una squadra più serena e con voglia di lottare, e quindi quella con Milano è una partita in cui, malgrado la sfortuna continui ad accanirsi sui falchi, si cerca la vittoria. Naturalmente anche Milano viene nella bassa per vincere, e quindi dal punto di vista agonistico ci si aspetta un match ad alta intensità.
 
"Noi continuiamo nel nostro lavoro di recupero mentale della squadra, che ha tutte le doti per fare bene ma che è stata bersagliata da colpi interni ed esterni che avrebbero demolito compagini ben più attrezzate di noi" commenta coach Zecchini. "A Prevalle ho visto dei passi avanti, ma chiaramente avere rotazioni così corte in una partita importante come questa sarà un problema. Noi ci proviamo".