Sesa – Piadena: i "falchi contro la capolista del Girone Est

La partita che sabato alle 21, "al PalaSusty", vedrà opposti i falchi del Sesa (4 punti in classifica) contro il Corona Platina Piadena (22), capolista del girone Est con 11 vittorie e una sola sconfitta, non autorizza molte speranze per la squadra del duo Zecchini – Boskovich.

Piadena, come la JuVi Cremona degli anni scorsi, è squadra formata da giocatori professionisti allenati da un coach come Antonio Tritto, con esperienze di assistente allenatore in serie A. Una squadra quindi senza punti deboli, se non le assenze nelle ultime partite del forte play Leone e del centro Vignali, assenze determinanti nella sconfitta della scorsa settimana contro Lumezzane. Piadena punta senza se e senza ma alla promozione in B, rafforzando la truppa cremonese che attualmente possiede varie squadre di alto livello. Squadra compatta e con molte frecce al suo arco, ben determinata a venire nella bassa portando a casa due punti facili, anche per le condizioni veramente problematiche del Sesa: fuori Monzardo, infortunatosi Doddi (rientrerà a Gennaio), sempre assente Ghidoli, rientrato invece in allenamento questa settimana Faccioli, le rotazioni sono davvero ridotte ai minimi termini. Piadena può essere una buona palestra per i mantovani per valutare i progressi in termini di gioco della squadra, ed essere un buon banco di prova per i giovani Albertini e Ferrari, reduci da una buona prova contro Romano.

La società si sta muovendo sul mercato a tutto tondo: inserito Igor Boscovich come vice allenatore, si sondano diversi possibili innesti nella rosa che va certamente rimpolpata. Nonostante tutto, al PalaSusty ci si aspetta il pubblico delle grandi occasioni: l’affetto dei tifosi non è mai mancato e  questa è veramente una bella notizia.

Sono contento e riconoscente per l’opportunità che il Sesa mi offre” ci dice Igor Boscovich, che esordirà in panchina proprio contro Piadena “ce la metterò tutta, rispetto molto questa società che tanto dà al basket mantovano e che vive di passione. Io ho una forte etica del lavoro e spero di poter aiutare Sustinente a risalire da posizioni che non merita”.