Impresa del Sesa Sustinente che fa sua una tiratissima Gara 1: la Finale ora si sposta a Robbio

SUSTINENTE (MN)- Sesa Sustinente 75 – Aironi Robbio 70: è questo il verdetto del primo atto della finale per l'accesso alla C Gold. Una partita intensissima, giocata davanti ad un pubblico straripante (PalaSusty esaurito in prevendita già Venerdì mattina, al termine di una settimana contraddistinta dai video pervenuti alla società da diversi esercizi di Sustinente che hanno voluto testimoniare la loro vicinanza alla squadra), nella quale le due squadre senza lesinare energie, si sono date battaglia per tutti i 40’. Ad avere la meglio un Sesa che ha auto il merito di crederci sempre legittimando la vittoria con un basket fatto di velocità e transizione, premiato dal 42% nel tiro da tre punti (11/26). Eroe della serata Pier Buzzi: il “cobra” al vero rientro dopo l'infortunio, si lascia alle spalle tutte le paure e, con le sue triple dall'angolo, esalta il pubblico di casa e propizia il vantaggio mantovano. Molti sono protagonisti della serata: da Francesco Doddi, autore di due triple consecutive nell'ultimo quarto prese con grande coraggio, che hanno dato sei punti di vantaggio alla squadra di coach della Chiesa e la sensazione di avere afferrato la partita. Nikola Filic, che cresce nel “playmaking” partita dopo partita, autore di 28 minuti caratterizzati da qualità e leadership. Impossibile trovare un protagonista negativo nei mantovani: una vera e propria cooperativa nella quale tutti hanno apposto il loro mattone, come capitan Steccanella, che ha svolto al meglio l'ingrato compito della marcatura sul coloured Kam, come Leon Tomic, leone in difesa ed a rimbalzo, ed infine coach Della Chiesa, resosi protagonista di una conduzione dalla panchina con i tempi e le scelte giuste.

Dopo il minuto di silenzio in memoria del dirigente di Sustinente Mario Ginelli, il Sesa parte in quintetto con Filic, Mantovani Tomic, Steccanella e Ronzani. Robbio dimostra, con un parziale di 0-5 di essere venuto a Sustinente per provare a vincere ed indirizzare la serie. Filic conduce i suoi all’immediato sorpasso sul 6-5: la gara è bella ed equilibrata ed il primo quarto, con Robbio che trova ottime scelte in attacco ed il Sesa che corre bene in transizione terminando il primo quarto avanti, seppur di misura, sul 24-23. Robbio nel secondo quarto continua a trovare varchi nella difesa blanda di Sustinente cogliendo il massimo vantaggio sul 31-36. Le folate dei falchi ricuciono lo strappo ed il primo tempo termina sul 42-43. Il terzo periodo è caratterizzato dalla sofferenza in attacco da parte dei ambedue le formazioni: Robbio riesce a portarsi anche a +5, chiudendo alla terza sirena sul 52-55, in un quarto caratterizzato dal parziale di 10-12. La quarta frazione vede il Sesa impattare e dare la sensazione di “strappare in salita”: Robbio, che sembra essere in riserva, faticando moltissimo contro la difesa mantovana. Sul 59 pari, Francesco Doddi infila due triple consecutive dai due lati del campo che danno il decisivo +6. Le azioni successive vedono due triple di Mantovani e Buzzi girare sul ferro ed uscire, e Robbio, che approfittandone torna ad un possesso di distanza. L’arrivo è in volata con il Sesa avanti 72-70, che beneficia di un fallo su Ronzani: l’ala veronese fa 1 su 2 dalla lunetta a 19” per il +3. Robbio chiama timeout beneficiando della rimessa in attacco ma sbaglia cercando una tripla immediata e fuori ritmo. Sul ribaltamento, post rimbalzo fallo su Nikola Filic a 10” dalla sirena, il play di casa chiude la partita con un “gelido” 2 su 2. Alla sirena esplode un “PalaSusty” mai così partecipe e caldo ma corretto.

Ora la serie (mercoledì, ore 21,15 con diretta Radio 5.9) si sposta a Robbio per Gara 2: per i mantovani coefficiente di difficoltà elevatissimo ma vento in poppa dopo la spinta di Gara 1...

Forza ragazzi, un paese intero sogna una storica promozione!

TABELLINO

Sesa Sustinente 75: Buzzi 19, Tomic 11, Filic 13, Ghidoli, Masenelli ne, Zanini 3, Doddi 8, Ronzani 1, Steccanella 9, Mantovani 11, Nizzola ne, Albertini. All. re Della Chiesa.

Aironi Robbio 70: Gallina 6, Ilic 7, Colombo 10, Loughlimi 9, Campana 12, Ratti, Di Paola, Ferrara, Buzzin 9, Kam 17. All. re Sguazzotti.