Sesa Sustinente vs Lumezzane: è sfida fra terza contro quarta del Girone C

Il titolo dell’articolo rappresenta tutto il senso di questa partita che, prevista venerdì ore 21, PalaSusty trasmessa in diretta su Radio 5.9, aprirà la nona giornata di ritorno della serie C lombarda, girone C. Una gara aperta ad ogni pronostico, con Lumezzane che grazie ad un’imperiosa risalita (quattro vittorie nelle ultime cinque partite) va ora a caccia del terzo posto occupato da Sustinente; i falchi, dal canto loro, devono vincere per difendere l’ottimo gradino più basso del podio attualmente occupato alle spalle di Soresina e Prevalle.

Il Sesa, pur sconfitto a Seriana, ha dimostrato di poter lottare comunque in ogni partita, a dispetto delle assenze pesantissime di Buzzi e Filic (operazione al menisco effettuata martedì, seguirà la riabilitazione con l’obiettivo di avere il giocatore in campo dopo Pasqua). Certo la rotazione del reparto guardie è ora ridotta ai minimi termini, con Zanini costretto ad un superminutaggio, ma la partita con Lumezzane è un match in cui il verdetto appare più che mai in equilibrio.

I bresciani stanno facendo un ottimo girone di ritorno, e sembrano molto più in palla che all’andata, quando il Sesa vinse dopo un supplementare pur con le pesanti assenze di Buzzi (infortunatosi durante il match) e Doddi. La superiore condizione fisica dei mantovani fece la differenza nell’overtime.

Squadra corale Lumezzane, con un ottimo record di 6 vinte/6 perse in trasferta, risulta un collettivo coeso e talentuoso nel quale nessun giocatore è riuscito a segnare più di 11 punti di media: PERAZZI e BONACINA, ottimi centri di esperienza, LOTTATORI e RIZZOLO ottime guardie con molta “garra” e grande apporto difensivo. Volendo trovare un punto debole dei bresciani, l’età media risulta piuttosto alta, con la velocità di Sustinente che potrebbe rivelarsi un’arma importante.

La produttività delle guardie sustinentesi dovrà dare qualcosa di più in attacco rispetto a Seriana. Fondamentale sarà tenere difensivamente contro una squadra che, in trasferta, è abituata a segnare poco (67 a partita) contro i 73 segnati in meda dai mantovani.

Una partita da vincere, comunque, per tenere a distanza il gruppo delle inseguitrici formato da Asola, Viadana e Lumezzane.