Vittoria per il Sesa nello scontro interno con Virtus Brescia e terzo posto conquistato

In un'atmosfera pre-natalizia che consiglia più rilassamento che applicazione agonistica, i falchi di coach Della Chiesa, vanno incontro alle difficoltà paventate alla vigilia e soffrono le pene dell'inferno per venire a capo del match contro il fanalino di coda Virtus Brescia.

Il Sesa non morde in difesa per almeno tre quarti della partita e si adatta al ritmo veloce dei bresciani rallentando molto anche il rientro in difesa e lasciando quindi "scorrazzare" per il campo le giovani stelle Giovanni Veronesi e Thioune, centro giovanissimo ma ormai di discreta esperienza questi livelli.
Inizialmente Della Chiesa si affida a un quintetto nuovo con Mantovani, Tomic Doddi, Steccanella e Buzzi.

La partenza è di quelle agghiaccianti: due triple consecutive di Brescia con canestri in transizione e subito il Sesa paga un "gap" di 4-10. Sustinente cerca di reagire in virtù della sua qualità globale complessiva migliore riuscendo a chiudere il primo quarto in vantaggio sul 21-18, pagando molto il proprio atteggiamento molle in difesa evidenziato dai due falli di Leon Tomic. I bresciani ripartono nel secondo quarto con lo stesso ritmo del primo e per niente intimoriti si portano avanti 35 a 32 a 3'49" dal termine del periodo. A Sustinente non riesce la rimonta e gli ospiti chiudono il secondo quarto avanti di due punti sul 44 a 42. 


I falchi di casa non trovano grossi miglioramenti neanche al rientro dagli spogliatoi: la partita prosegue e Sustinente, non segnando per oltre 3 minuti quando è in vantaggio sul 48 a 46, perde l'occasione per mettere le proprie fauci sulla partita. Il terzo periodo, molto tirato, termina 60 a 58 per i padroni di casa che continuano ad avere grosse difficoltà nell'organizzare il gioco di attacco e pagano anche percentuale di tiro piuttosto scarse dalla lunga distanza.
Nell'ultimo periodo, tutta la prima parte del quarto periodo è uno show in contropiede dei ragazzi di casa,  che scavano un solco fino al 67 a 60. Brescia tenta di reagire con un paio di triple, ma ormai la differenza, soprattutto fisica è evidente. la mossa di coach Della Chiesa di mettere Leon Tomic in marcatura su Giovanni Veronesi sortisce i suoi effetti. Oltre a questo il centro Tihuone, che è stato in campo per tutta la partita, esce a metà dell'ultimo periodo per cinque falli e il match nelle mani del Sesa, terminando 85-71 con anche il momento di gloria per un canestro di Elia Marchiori appena entrato dalla panchina.


i ragazzi di Sustinente possono quindi passare un buon Natale e un buon Capodanno, godendosi la vittoria in un match tutt'altro che semplice. Il 2017 va quindi in archivio con un bilancio molto positivo che lascia, per ora, il Sustinente al terzo posto quasi solitario in attesa della trasferta di Gorle ad Asola.

TABELLINO

Sesa Sustinente: Buzzi 13, Tomic 20, Ghidoli, Zanini 10, Doddi 7, Ronzani 9, Steccanella 13, Mantovani 3, Nizzola ne, Albertini 8, Marchiori 2.
Virtus Brescia: Amadini 8, Caserta 5, Dalcò 10, Faroni, Merlin 2, Porta, Buttarelli, Veronesi Giacomo 10, Veronesi Giovanni 20, Thioune 16.