Sesa Sustinente – Basket Gallarate: Gara 2 play-off rappresenta l'ora della rivincita!

Dopo la partita iniziale della serie, dove il Sesa aveva giocato, come spesso ultimamente, in emergenza a Gallarate (senza Buzzi e Maiorino, e con Simeoni ancora alla ricerca della forma migliore dopo il lungo stop), gara 2 rappresenta un match da dentro o fuori.

Giovedì 4, alle ore 21 al "Pala Susty", o si vince o i playoff finiscono qui. Ma sono tante le considerazioni dopo gara 1 che portano ad avere grandi speranze la truppa di coach Zecchini. La prima è certamente che i ragazzi di Sustinente non hanno mai mollato, arrivando ad essere sotto di 20 ma anche ad avere fra i polpastrelli il pallone per rientrare a – 6 ad 1'20” dalla fine, mettendo angoscia a Gallarate con un rientro imperioso nella seconda parte dell'ultimo quarto. Un'altra considerazione è che Gallarate appartiene ad una tipologia di squadra “run&gun” che finora non avevamo mai incontrato, e quindi la settimana in corso avrà dato modo a coach Zecchini di preparare qualche arma differente: “Sono molto soddisfatto dell'approccio mentale dei ragazzi alla prima partita e del loro comportamento in campo: non abbiamo mai mollato e, anche quando eravamo sotto di tanti punti, non abbiamo mai avuto la sensazione che la partita fosse chiusa. Chi è andato in campo in sostituzione di titolari mancanti, come Ferrari che è entrato in quintetto e mi ha subito ripagato con una tripla, ha giocato al meglio: sono certo che in casa la musica sarà differente e anche grazie all'apporto del nostro favoloso pubblico avremo una spinta in più, come l'ha avuta Gallarate all'andata in un palazzetto pieno di 400 persone tifose e corrette, che spesso ci hanno applaudito”.

Un altro motivo di speranza è il rientro di Piercarlo Buzzi recuperato al 100%. La presenza della guardia veronese è molto importante per dare un'alternativa a Zanini, che qualora recuperasse le medie punto interne messe a referto in stagione regolare potrebbe diventare un arma letale per la difesa di Gallarate. Altra chiave importantissima della gara sarà limitare l'aggressività avversaria ai rimbalzi di attacco, che tanti secondi tiri hanno concesso in Gara 1.

A tal proposito anche il rientro di Maiorino sarà importante. Insomma, ci sono tutte le speranze di fare una grande partita.

Per questo aspettiamo tutti a fare il tifo in questa gara decisiva.