Serie CGold: il commento dopo la 3^ giornata della Poule Salvezza

Turno molto interessante, che conferma un trend ormai abbastanza chiaro: 3 giornate, 15 partite giocate, 12 vinte dalle squadre orientali, solo 3 da quelle occidentali.

Dobbiamo in qualche modo pensare che le forze dei due gironi non fossero equilibrate. O che sarebbe meglio che la FIP tornasse al girone unico. Anche perché Cernusco (24), che vince a Cantù (6) in volata, è già praticamente salva a 9 giornate dal termine, e molto vicina alla salvezza è anche Lissone (20) che vince a Cislago staccandosi nell’ultimo quarto. Avere due squadre praticamente salve a 9 giornate dalla fine della poule può essere indubbiamente pericoloso per la regolarità del campionato. Il botto di giornata è comunque quello di Bergamo (6) che vince ad Erba (6) piazzando un 21-0 nell’ultimo quarto che è, crediamo, per Erba un record negativo difficile da battere. Con questa vittoria gli orobici credono nella salvezza, riportandosi nel gruppone di all’ultimo posto insieme appunto a Erba, Cantù e Cislago. Cremona (8) vince, condotta da Forte, una partita tiratissima ad Opera (10), cui non basta uno Iurato che ci crede fino in fondo. A Mortara (18), Milano (16) si dimostra in gran forma e mette un bel mattone verso la salvezza dominando dall’inizio alla fine, con un Reali davvero degno del suo nome insieme a Saini. Riposava Sustinente.

Classifica comunque sempre di difficile lettura in virtù del fatto che le squadre provenienti da Ovest (5) arrivano alla poule con 8 match giocati, e quelle da Est (6) 10. Nel riassunto sotto della classifica abbiamo quindi inserito una colonna con quoziente punti/partite giocate, determinando la classifica in base a questo rapporto e non ai punti in classifica.

In grigio le squadre virtualmente salve, in verde le squadre virtualmente ai playout, in nero quella retrocessa, sempre virtualmente. Naturalmente mancano nove giornate, e la classifica è solo indicativa.

Nella prossima giornata, dove Bergamo riposerà, spiccano Cremona (8) – Erba (6), con i comaschi sembrano in grande difficoltà, e Sustinente (10) – Mortara (18), dove si incrociano due squadre dal momento opposto rispetto alla classifica. Da non perdere Milano (16) – Cantù (6), se non altro perché Milano-Cantù è sempre uno scontro particolare.